Itelyum Regeneration Srl da oltre 50 anni leader europeo nella produzione di basi lubrificanti rigenerate di qualità attraverso un processo di ri-raffinazione, sviluppato in proprio e brevettato. Grazie alle tecnologie adottate, quali l’idrogenazione catalitica, gli impianti di rigenerazione sono in grado di trattare gli oli lubrificanti usati per produrre basi rigenerate performanti e sostenibili, utilizzate dalle più importanti industrie di lubrificazione al mondo.

L’eccellenza tecnologica e gestionale adottata garantisce caratteristiche chimico-fisiche e prestazionali uguali o superiori alle basi lubrificanti derivanti dal greggio. Le basi di Gruppo I+ e II+ prodotte sono ideali per l’impiego nelle diverse applicazioni della lubrifica-zione nei settori automotive e industriale. Inoltre, soddisfano le più severe prestazioni e i requisiti ambientali richiesti ai moderni lubrificanti.

Gli impianti di rigenerazione degli oli usati di Pieve Fissiraga (LO) e Ceccano (FR) hanno una capacità di trattamento di circa 200.000 tonnellate per anno, producendo principalmente basi lubrificanti rigenerate, ma anche gasolio e bitume. A completamento di un percorso virtuoso, tutte le basi lubrificanti rigenerate di Itelyum ottengono la certificazione ambientale di prodotto.

La storia

Parlare di Itelyum Regeneration significa ripercorrere la storia di Viscolube, che nell’arco di mezzo secolo ha continuato ad evolversi fino a raggiungere la leadership europea.

  • Fondata a Pieve Fissiraga nel 1963, l’azienda è cresciuta con l’aumentare della domanda di basi lubrificanti rigenerate. Dinamismo, tenacia, innovazione continua hanno posto le basi per la crescita costante dell’attività.
  • L’istituzione nel 1983 del Consorzio Nazionale per la Raccolta, Gestione e Trattamento Oli Minerali  Usati (CONOU), costituisce una tappa fondamentale per il settore della raccolta e rigenerazione che accompagnerà le imprese del settore stimolando e guidando la ricerca continua del miglioramento della qualità e delle performance ambientali, integrando i diversi soggetti in una filiera industriale.
  • Nel 2001 ha acquisito da ENI l’impianto di rigenerazione di Ceccano e, mediante una gestione efficiente accompagnata da importanti investimenti, ha accresciuto la capacità produttiva dei propri stabilimenti, fino a divenire la principale azienda di rigenerazione di oli usati in Italia.
  • Nel 2013 Viscolube avvia una diversificazione delle proprie attività nel settore della raccolta e gestione di rifiuti speciali (pericolosi e non) con la creazione di una divisione dedicata, oggi Itelyum Ambiente, che inizia ad acquisire ed integrare diverse realtà operative sul territorio italiano.
  • Nel periodo 2013 – 2015 vengono realizzati alcuni nuovi investimenti strategici tra due impianti di cogenerazione (uno per ogni raffineria) per soddisfare il fabbisogno energetico, una nuova colonna di distillazione ed una serie di innovazioni di processo.

Il risultato di questo cammino, è una struttura aziendale che dal 2019 fa parte di Itelyum,  tra i pionieri globali dell’economia circolare, leader nazionale e riconosciuto player internazionale nella gestione e valorizzazione dei rifiuti industriali.